Patentino

Da GTItalia.org wikipedia.

Jump to: navigation, search

Patentino

I nostri regolamenti e le nostre penalità non sempre raggiungono lo scopo prefissato ed il deterrente dei punti o dei crediti non riesce a far calare alcuni incidenti che sono tra i più odiosi, quelli che rovinano irrimediabilmente la gara altrui. I recenti incidenti di Monza sono solo gli ultimi, ma il problema esiste da tempo e non ci stancheremo mai di trovare misure adatte ad evitarle.

Quella che vi presento in teoria dovrebbe essere risolutiva, parliamo di una sorta di patentino a punti sulla falsariga della non tanto amata nostra patente a punti.

L'abbiamo chiamato GTItalia License

Funziona secondo queste semplici regole:


Contents

Punti di partenza

  • ogni nuovo iscritto a GTItalia da questo momento avrà una base di 5 punti di partenza.


Diritti di accesso

  • per partecipare ad uno SE bastano anche 0 punti
  • per partecipare ad un campionato servono 10 punti (salvo poi specificare i punti necessari per ogni champ)


Guadagno punti

Ad ogni Special Event o gara di camionato vengono messi in palio ad ogni pilota un certo numero di punti patente bonus a seconda della durata effettiva dell'evento stesso misurato sul tempo totale del vincitore assoluto. Tale assegnazione tiene inoltre conto della % di gara effettivamente disputata dal pilota con assegnazioni parziali nel caso di partecipazione parziale. La % di gara viene calcolata usando il tempo totale del pilota ed il tempo totale del vincitore assoluto.

La politica di assegnazione dei punti bonus per la partecipazione ad ogni eventi (sia Special Event che gare di campionato) è la seguente:

Per visionare i parametri aggiornati consultare direttamente il portale

  • se i punti scendono sotto una certa soglia il pilota sarà escluso definitivamente dal campionato ed una riserva prenderà il suo posto.

Perdita punti

Nel di ricevimento di una o più sanzioni per un determinato evento viene stornata pari quantità di punti patente dal bonus ricevuto fino all'azzeramento.

Uso del patentino

La patente di un pilota riflette la sua correttezza in pista. La partecipazione ad ogni campionato prevede il possesso ed il mantenimento di un certo numero di punti patente. Se al momento dell'iscrizione ad un campionato non si posseggono i punti necessari indicati nello specifico campionato il pilota viene messo in stato 'sospeso' e non sarà convocato fino all'ottenimento dei punti necessari. Se durante la partecipazione di un campionato il pilota scende sotto la soglia minima il pilota non verrà convocato fino a quando non riotterrà la patente minima richiesta.

La partecipazione agli Special Event non richiede nessuna patente.

CPR ovvero Coefficiente Personale Recidiva

Il patentino viene arricchito da un nuovo coefficiente, il CPR che è un coefficiente che rispecchia la frequenza con la quale un pilota incorre in sanzioni in proporzione alle gare fatte. Il coefficiente parte per i nuovi piloti da 1.0, può arrivare ad un massimo di 1.5 ed un minimo di 0.8. Viene alimentato con le sanzioni ed i premi gara ricevuti (parliamo solo e sempre di patentino). Il CPR peggiora se si prendono sanzioni e migliora se si prendono punti gara (ad ogni evento).

Il calcolo non viene fatto in tempo reale, il CPR viene infatti calcolato ogni 1° del mese, vale per l'intero mese e si basa sulal storia del patentino del pilota di 2 mesi prima, per fare un esempio il CPR calcolato all'inizio di questo mese varrà per tutto febbraio ed è stato calcolato sulla base delle variazione patente del mese di dicembre scorso.

Il CPR non viene però resettato ogni mese come si può magari pensare, è sempre in evoluzione e significa per esempio che il 1° marzo il nuovo CPR di ogni pilota avrà come base il CPR precedente con le evoluzioni del mese di gennaio.

A CHE SERVE?

Il CPR è in moltiplicatore di sanzioni. Ogni volta che la DG assegna una sanzione essa viene poi moltiplicata per il proprio CPR ottenendo così la sanzione definitiva. Esempi.

Se io ho per il mese di febbraio un CPR di 0.90 e prendo una penalità di 5 punti, la penalità finale sarà di 5*0.9=4.5 la stessa penalità assegnata ad un pilota con un CPR di 1.2 sarà invece di 6 punti. Ovviamente la sanzione presa farà peggiorare il futuro CPR, (quello di aprile per la precisione.

Il CPR è quindi un coefficiente capace di ridurre le sanzioni fino ad un massimo del 20% a chi non prende mai sanzioni e le aumenta fino ad un massimo del 50% a chi è recidivo creando quindi un piccolo sconto di pena a chi generalmente è sempre corretto ed allo stesso tempo sanzioni + severe per chi è spesso sanzionato facendo anche venire meno l'esigenza del meccanismo del probation introdotto nello scorso champ.

CONSULTAZIONE

Il CPR personale è consultabile nel piccolo pannello centrale del portale di fianco alla patente. Per gli altri piloti è consultabille nella consultazione patente.

Sanzioni semiautomatiche

In tutti gli eventi vengono automaticamente rilevati tutti i contatti di gara tra 2 auto (esclusi quindi contatti tra auto e oggetti, muri, coni ecc). I contatti rilevati vengono poi moltiplicati per un moltiplicatore a seconda del tipo di gara e del momento del contatto determinando così la sanzione in punti patente da applicare. La DG valuterà ogni singolo episodio e deciderà se applicare la sanzione ad uno dei 2 piloti (in caso di sufficiente responsabilità di uno dei 2) o di non dare alcuna penalità nel caso venga valutato un contatto di gara o con insufficienti responsabilità di uno dei 2 piloti coinvolti. Le sanzioni ricevute sono poi moltiplicate per il CPR del pilota sanzionato.

Le sanzioni vengono stabilite tramite un algoritmo proprietario di GTItalia ed adoperano dei moltiplicatori di sanzioni in base sia al tipo di auto usata (Open Wheels e Closed Wheels, sia in base alla durata dell'evento usando le stesse soglie descritte nel capito "guadagno punti" e sia in base al momento della gara in cui è avvenuto il contatto).

Solo al termine della gara, una volta stabilita l'effettiva durata dell'evento, si adottano i moltiplicatori e si individuano i contatti e relative sanzioni potenziali, la DG in un secondo tempo analizzerà ogni singolo contatto ed assegnerà l'eventuale sanzione ad uno dei 2 piloti coinvolti.

Le sanzioni semiautomatiche non sostituiscono i normali reclami che possono essere presentati nei termini e nei modi descritti dal regolamento generale ma non è possibile presentare reclamo per i casi già trattati dalle sanzioni semiautomatiche e ne richiedere modifiche o sanzioni integrative. Per una completa e dettagliata visione di ogni parametro che governa patenti e sanzioni recarsi al seguente link

Personal tools